UN PUNTO D’ORO!

UN PUNTO D’ORO!

632VISUALIZZAZIONI

Era una di quelle giornate in cui conta non prenderne, più che giocar bene e offrire una prestazione convincente, e la Fiorentina ha fatto ciò che doveva. Ha fatto il suo, potremmo dire. In una settimana tutt’altro che semplice - le dimissioni di Prandelli, il ritorno di Iachini, i giocatori in giro per il mondo con le Nazionali - era francamente difficile chiedere tanto di più: tornare da Genova con un punto è assolutamente positivo. E diventa un punto d’oro se guardiamo l’andamento della gara, con l’espulsione di Ribery a inizio secondo tempo che poteva tagliare le gambe alla squadra. Invece la Viola ha retto fino alla fine difendendo il gran gol di Vlahovic, il tredicesimo in stagione, e al Genoa è sembrato andar bene così. Un pareggio, dunque, che ci avvicina un po’ di più alla salvezza, complici anche i risultati delle dirette concorrenti.

Il calendario adesso si fa duro, con l’Atalanta attesa già domenica prossima al Franchi, poi Sassuolo, Verona e Juventus, per restare alle gare di aprile, ma l’obiettivo è vicino: guai a mollare! A Iachini servirà questo Vlahovic in forma smagliante, ma dovrà anche lavorare per ritrovare la solidità difensiva perduta. Quindi testa e orgoglio. Solo così si può pensare di finire decentemente la stagione.

Articolo di Giacomo Cialdi