UNA GRANDE VIOLA!

UNA GRANDE VIOLA!

730VISUALIZZAZIONI

Il 29 settembre 2009, esattamente dodici anni fa, si disputò allo Stadio “Franchi” di Firenze la gara Fiorentina - Liverpool, valida per il girone di qualificazione della “Champions League”; un incontro di altissimo prestigio, che, come era facilmente prevedibile, fece registrare il “tutto esaurito”. La Viola era reduce dall’ingiusta sconfitta patita a Lione contro l’Olimpique nella partita inaugurale del girone di qualificazione, e non poteva permettersi di perdere ulteriormente terreno per non compromettere le possibilità di qualificazione agli ottavi di finale del più importante torneo continentale. La Fiorentina, sospinta a gran voce da un pubblico eccezionale, ed ottimamente disposta in campo dall’allenatore Cesare Prandelli, dimostrò subito di non subire alcun timore reverenziale nei confronti del blasonato avversario, ed al primo vero affondo, al ventottesimo minuto, si portò in vantaggio con un gol di Jovetic, che sfruttò un passaggio di Zanetti ed eluse il tentativo di attuazione della tattica del fuorigioco da parte della difesa inglese. Il Liverpool sembrò sorpreso e frastornato dal gol della squadra viola, che, sulle ali dell’entusiasmo, dopo aver sfiorato il gol con un gran tiro di Vargas, al trentasettesimo minuto raddoppiò ancora con Jovetic, che deviò alle spalle del portiere inglese Reina un cross dello scatenato Vargas. Il primo tempo terminò con il doppio vantaggio della Fiorentina.

Nell’intervallo l’allenatore dei “reds” Rafa Benitez fece tremare i muri dello spogliatoio, ed il Liverpool rientrò in campo con un piglio decisamente aggressivo, creando tre buone occasioni da gol con Benayoun, Leiva, e Kuyt, che furono però sventate dagli ottimi interventi del portiere viola Sebastien Frey. Terminata la sfuriata degli inglesi, la Fiorentina tornò ad alzare il baricentro, e, giocando di rimessa, riuscì a creare alcune azioni offensive che impensierirono la retroguardia dei “reds”. Nel finale di gara gli ospiti tentarono il tutto per tutto, dando vita ad un “forcing” che però non produsse alcun effetto, e la partita terminò così con il successo della Fiorentina per 2-0, fra lo straripante entusiasmo dei tifosi in uno Stadio tutto colorato di viola...

Roberto Romoli, Vice Presidente Associazione Glorie Viola